La Fotografia Digitale
 

Olympus OM-D EM5 Mark II - Delusione?

Max 31 Lug 2017 11:50
Ciao a tutti.

E' un mesetto che possiedo la macchina in oggetto con obiettivo Zuiko 12-40 2.8
PRO e, ad oggi, non riesco ad esserne ancora soddisfatto. Colori un po' freddi,
mancanza di definizione (rumore ad alti ISO - da 1600 in su - e grande consumo
delle batterie lo avevo già messo in conto). Recuperi ombre e luci bruciate in
Lightroom molto più difficili rispetto alla mia Nikon D610 (sensore con range
dinamico minore, ovviamente) e banding parecchio più accentuato.

Tirando le somme mi sembra un ottimo giocattolo, leggera, tropicalizzata (ma
serve la tropicalizzazione per una pioggerellina), ma non riesco ancora a
portare a casa le foto che scatto con la mia Nikon D610.

Il display snodabile lo trovo scomodo e credo che per foto "di nascosto" era
meglio forse il tilt come sulla serie mark I.

Eppure leggo un gran bene di questa macchina in giro, il che mi fa pensare che
sia io che non riesca ancora ad utilizzarla al meglio delle sue possibilità.

Avete qualche suggerimento da darmi?

Oppure devo arrendermi all'idea che forse - se avessi voluto rendere più
portabile il mio sistema - avrei dovuto semplicemente impegnare i miei soldi
comprando un 35mm 1.8 per FF?

Ciao e come sempre grazie dei consigli,
Max
Claude 31 Lug 2017 12:09
On 31/07/2017 11:50, Max wrote:
> Tirando le somme mi sembra un ottimo giocattolo, leggera, tropicalizzata (ma
serve la tropicalizzazione per una pioggerellina), ma non riesco ancora a
portare a casa le foto che scatto con la mia Nikon D610.

Ho avuto la EM5-II per un po' affiancata alla D750.

Piccolissima, leggerissima...

issima... ma ogni volta che aprivo i ******* pensavo a quanto meglio
sarebbero stati se scattati con la D750.

Alla fine dopo bagno di sangue (la EM5-II l'avevo presa nuova), ho
venduto tutto quello che avevo di olympus ed ho tenuto la D750.

>
> Il display snodabile lo trovo scomodo e credo che per foto "di nascosto" era
meglio forse il tilt come sulla serie mark I.

In effetti quando hai il tilt, trovi che il basculante in alcune
situazioni è meglio.

Alcune volte ho pensato anche io che avrei preferito il basculante. Ma
quando fai video il tilt è meglio.

> Eppure leggo un gran bene di questa macchina in giro, il che mi fa pensare che
sia io che non riesca ancora ad utilizzarla al meglio delle sue possibilità.
>
> Avete qualche suggerimento da darmi?

In realtà pochi. Se già usi i vari accorgimenti in fase di ripresa...
C'è poco da paragonare un sensore u4/3 ad un FF. E' quattro volte più
piccolo :)

> Oppure devo arrendermi all'idea che forse - se avessi voluto rendere più
portabile il mio sistema - avrei dovuto semplicemente impegnare i miei soldi
comprando un 35mm 1.8 per FF?

Io ho detto la mia dopo aver avuto Em5-II, 12-40 PRO, 40-150 PRO e 60
macro :)

Però, se parli di 35mm su FF, probabilmente puoi usare solo un 17 su
u4/3... non capisco bene questo.
Elwood 31 Lug 2017 12:23
On Monday, July 31, 2017 at 11:50:14 AM UTC+2, Max wrote:

> E' un mesetto che possiedo la macchina in oggetto con obiettivo Zuiko 12-40
2.8 PRO e, ad oggi, non riesco ad esserne ancora soddisfatto. Colori un po'
freddi, mancanza di definizione (rumore ad alti ISO - da 1600 in su - e grande
consumo delle batterie lo avevo già messo in conto). Recuperi ombre e luci
bruciate in Lightroom molto più difficili rispetto alla mia Nikon D610 (sensore
con range dinamico minore, ovviamente) e banding parecchio più accentuato.
>
> Tirando le somme mi sembra un ottimo giocattolo, leggera, tropicalizzata (ma
serve la tropicalizzazione per una pioggerellina), ma non riesco ancora a
portare a casa le foto che scatto con la mia Nikon D610.

Io l'ho presa per le uscite in cui non mi volevo portare la reflex.
Praticamente ho voluto separare il corredo per gli use case: fotografia
faunistica, tutto il resto. Per il momento funziona, considerando che io 90%
faccio wildlife.

Come qualità ne sarei anche abbastanza contento, tenendo conto che facendo
paesaggi e simili non ho bisogno di ISO molto alti, anche con condizioni di luce
difficili. Devo però ancora stampare materiale fatto con con la EM5.

In effetti a conti fatti forse mi conviene prendermi un 24mm per la nikon e
usare la olympus solo per vacanze non fotografiche e passeggiate. Solo che il 24
nikkor pesa e costa come tutto il corredo olympus :D

--
Elwood (Peter S.)
montgomery 31 Lug 2017 13:11
Max <massimo.pisani.1972@gmail.com> ha scritto:
> Ciao a tutti.
>
> Colori un po' freddi,

Se proprio vuoi colori caldi in uscita dalla macchina, c'è un
opzione nei menu...

> mancanza di definizione (rumore ad alti ISO - da 1600 in su - e grande consumo
delle batterie lo avevo già messo in conto).

Il rumore ovviamente è più marcato, ad alti iso con una buona FF
guadagni un paio di stop (nel senso che iso 1600 mft <-> 6400
FF).
La definizione invece a me pare mediamente più facile da ottenere
rispetto ad altri sistemi: gli obiettivi sono di solito già quasi
al top a tutta apertura, e il fuoco è sempre preciso, non avendo
problemi di f/b focus (o quasi, vedi 3d sull'Olympus 60 :-)))
).
La durata della batteria è in linea con altri sistemi mirroless:
usando molto il display qualche centinaio di scatti. In sessione
continuative ne ho fatti anche 6-700... Ovviamente una reflex,
che lavora con display e sensore spento per il 90% del tempo,
consuma meno.

> Recuperi ombre e luci bruciate in Lightroom molto più difficili rispetto alla
mia Nikon D610 (sensore con range dinamico minore, ovviamente) e banding
parecchio più accentuato.

Beh ovvio, vedi sopra. Di banding io non ne noto molto (su EM10,
stesso sensore grosso modo della tua). Forse tu non apri le
ombre, le spalanchi ;-)

> Il display snodabile lo trovo scomodo e credo che per foto "di nascosto" era
meglio forse il tilt come sulla serie mark I.

Concordo pienamente.

>
> Eppure leggo un gran bene di questa macchina in giro, il che mi fa pensare che
sia io che non riesca ancora ad utilizzarla al meglio delle sue possibilità.
>
> Avete qualche suggerimento da darmi?

Nessuno se non quello che... bigger is better, per quanto riguarda
il sensore. Se cerchi il meglio sotto questo aspetto meglio
ancora una me***** formato.
Il vantaggio del sistema è l'estrema compattezza di corpi e
obiettivi, abbinata ad un buon AF, obiettivi molto buoni e dal
prezzo abbordabile, e qualità del sensore che è paragonabile ad
un apsc (ma ovviamente gli apsc top come Nikon D500 o Fuji vanno
meglio, c'è poco da fare). La pdc più elevata inoltre permette di
scattare a tutta apertura anche quando con sensori più grandi
dovresti chiudere per tenere a fuoco il/i soggetti.


> Oppure devo arrendermi all'idea che forse - se avessi voluto rendere più
portabile il mio sistema - avrei dovuto semplicemente impegnare i miei soldi
comprando un 35mm 1.8 per FF?


Se hai scelto il mft per la qualità assoluta, hai toppato. Se
ingombri, pesi, costi, impossibilità di valutare al volo
l'esposizione, assenza di af automatico sugli occhi, e qualche
altra cosina, non sono limiti per te, amplia il corredo Nikon FF,
sono soldi spesi meglio ;-)
Il vantaggio assoluto è che in una borsa dove terresti un FF +
zoom standard 2.8 ci tieni un paio di corpi e 3-4 fissi luminosi
mft, e la qualità finale è buona.

--
montgomery
martello 31 Lug 2017 13:47
> Il vantaggio assoluto è che in una borsa dove terresti un FF +
> zoom standard 2.8 ci tieni un paio di corpi e 3-4 fissi luminosi
> mft, e la qualità finale è buona.

Qualche mese fa ho fatto un giro in Austria per diletto.

Mi sono portato:

Macchina e-m10.
Zoom corto 14-42 (kit)
Zomm lungo 40-150 (plastic fantastic :-) )

E un fisso luminoso non lo prendiamo?
Ma si dai ...

Lumix 20 F1.7

E il fish eye (che non si sa mai ...)

Samyang 7,5

Pesato il tutto: 1100 gr.

Non male ... tanto che mi è venuto la voglia di auto costruire una borsa
superleggere (in fibra di carbonio e titanio :-) ) visto che la borsa da
sola pesava 700 gr.
Peter & Pan © 31 Lug 2017 14:24
Sembra che Max abbia detto :
....
> Tirando le somme mi sembra un ottimo giocattolo, leggera, tropicalizzata (ma
> serve la tropicalizzazione per una pioggerellina),
Tropicalizzazione non è sinonimo di impermeabilizzazione a livello di
scafandro, se la macchina viene esposta alla pioggia i rischi che si
danneggi ci sono. E' solo un trattamento interno, completato in alcuni
casi, da guarnizioni e teso ad evitare che si sviluppino muffe cosa
possibile nei climi tropicali ad alta percentuale di umidità.

--
https://www.flickr.com ******* nicola_prisco/
Elwood 31 Lug 2017 15:42
On Monday, July 31, 2017 at 2:24:26 PM UTC+2, Peter & Pan © wrote:

> Tropicalizzazione non è sinonimo di impermeabilizzazione a livello di
> scafandro, se la macchina viene esposta alla pioggia i rischi che si
> danneggi ci sono. E' solo un trattamento interno, completato in alcuni
> casi, da guarnizioni e teso ad evitare che si sviluppino muffe cosa
> possibile nei climi tropicali ad alta percentuale di umidità.

Detto questo, la tropicalizzazione Olympus è notoriamente superiore a quella di
altre marche.
Io ho usato la EM5 Mk2 in islanda sotto l'iradid***** di pioggia, e non ha fatto
una piega :)

--
Elwood (Peter S.)
DR 31 Lug 2017 16:51
On 07/31/2017 11:50 AM, Max wrote:
<...>
> Nikon D610

Eh, hai detto niente. Sono in pochi a non prenderle in faccia da quel
sensore lì...

Davide.
Claude 31 Lug 2017 16:56
On 31/07/2017 16:51, DR wrote:
> On 07/31/2017 11:50 AM, Max wrote:
> <...>
>> Nikon D610
>
> Eh, hai detto niente. Sono in pochi a non prenderle in faccia da quel
> sensore lì...

in effetti...
massimo.pisani.1972@gmail.com 7 Ago 2017 19:14
Il giorno lunedì 31 luglio 2017 11:50:14 UTC+2, Max ha scritto:

Aggiornamento (qualora interessasse a qualcuno): a parità di ISO 200 con
lunghezze focali equivalenti (35 su Oly e 70 su D610) e profondità di campo
equivalente (f2.8 e f4 su Oly e f5.6 e f8 su D610) la Oly è più definita e ha
una messa a fuoco migliore, più precisa, utilizzando sulla D610 il Tamron 24-70
2.8 (prima serie) che il Nikon 28-300.

Non so se gli obiettivi della D610 soffrano di problemi di focus o simili (non
saprei giudicarlo, non sono esperto fino a questo punto) e le prove le ho fatte
a mano libera ma la definizione del ******* a parità di PdC è migliore sulla
Oly.

Che ne dite? E' giusto il mio modo di procedere per effettuare delle
comparazioni?
Claude 7 Ago 2017 19:40
<massimo.pisani.1972@gmail.com> wrote:
> Che ne dite? E' giusto il mio modo di procedere per effettuare delle
comparazioni?
>
>
>

No. La d610 è *sempre* migliore della oly. A meno che su oly usi lenti pro
e su d610 fondi di magazzino che manco il re del vintage.


--
Inviato da iPhone
Elwood 7 Ago 2017 20:23
On Monday, August 7, 2017 at 7:14:40 PM UTC+2, massimo.p...@gmail.com wrote:

> Aggiornamento (qualora interessasse a qualcuno): a parità di ISO 200 con
lunghezze focali equivalenti (35 su Oly e 70 su D610) e profondità di campo
equivalente (f2.8 e f4 su Oly e f5.6 e f8 su D610) la Oly è più definita e ha
una messa a fuoco migliore, più precisa, utilizzando sulla D610 il Tamron 24-70
2.8 (prima serie) che il Nikon 28-300.

> Che ne dite? E' giusto il mio modo di procedere per effettuare delle
comparazioni?

Mah verrebbe anche a me a dire che LA nikon dovrebbe essere più definita. Ma
come hai fatto il test? Hai inquadrato lo stesso soggetto in modo da averlo
della stessa dimensione nel diaframma?

--
Elwood (Peter S.)
Marco Ricci 7 Ago 2017 22:53
On 8/7/17 6:14 PM, massimo.pisani.1972@gmail.com wrote:
> Il giorno lunedì 31 luglio 2017 11:50:14 UTC+2, Max ha scritto:
>
> Aggiornamento (qualora interessasse a qualcuno): a parità di ISO 200 con
lunghezze focali equivalenti (35 su Oly e 70 su D610) e profondità di campo
equivalente (f2.8 e f4 su Oly e f5.6 e f8 su D610) la Oly è più definita e ha
una messa a fuoco migliore, più precisa, utilizzando sulla D610 il Tamron 24-70
2.8 (prima serie) che il Nikon 28-300.
>
> Non so se gli obiettivi della D610 soffrano di problemi di focus o simili (non
saprei giudicarlo, non sono esperto fino a questo punto) e le prove le ho fatte
a mano libera ma la definizione del ******* a parità di PdC è migliore sulla
Oly.
>
> Che ne dite? E' giusto il mio modo di procedere per effettuare delle
comparazioni?
>
>
a iso bassi e dove il noise non deteriora l'immagine, la macchina piu'
definita e' quella con piu' pixel..
possibile che le ottiche m4/3 siano migliori, sono piu' piccole hanno un
minor cerchio di copertura (anche se il sensore e' piu' denso)



che il fuoco della mirrorless sia piu' preciso non sarebbe una sorpresa
.

comuque ho messo qui

https://www.dpreview.com/reviews/nikon-d610/11

la M5 II

e il ******* della D610 e' piu' definito..
Claude 8 Ago 2017 09:44
Marco Ricci <fake@fake.net> wrote:
> che il fuoco della mirrorless sia piu' preciso non sarebbe una sorpresa

Se l'af della reflex non è a posto può darsi.

>
> comuque ho messo qui
>
> https://www.dpreview.com/reviews/nikon-d610/11
>
> la M5 II
>
> e il ******* della D610 e' piu' definito..
>

Credo sia lo stesso sensore della d750. A qualsiasi iso non c'è paragone.

--
Inviato da iPhone
massimo.pisani.1972@gmail.com 8 Ago 2017 10:05
Il giorno martedì 8 agosto 2017 09:44:14 UTC+2, Claude ha scritto:
> Marco Ricci <fake@fake.net> wrote:
>> che il fuoco della mirrorless sia piu' preciso non sarebbe una sorpresa
>
> Se l'af della reflex non è a posto può darsi.
>

Infatti credo di essermi espresso male. Per "maggiore definizione" intendevo
proprio la precisione di messa a fuoco.

Quanto alle lenti, le prove le ho fatto con le seguenti:
- Su Olympus EM5 MkII
--> Zuiko 12-40 f2.8 PRO

- SU Nikon D610
--> AF-S NIKKOR 28-300mm f/3.5-5.6G ED VR
--> Tamron 24-70mm f/2.8 Di VC USD
Shape 8 Ago 2017 10:07
Il giorno martedì 8 agosto 2017 09:44:14 UTC+2, Claude ha scritto:

> Credo sia lo stesso sensore della d750. A qualsiasi iso non c'è paragone.

No, ho avuto la D610 e ora ho la D750 e il sensore è diverso, molto diverso:
quello della D750 è migliorato in tutto: DR e tenuta ad alti ISO su tutto.

Shape
Claude 8 Ago 2017 12:29
Shape <francesco.galdieri@gmail.com> wrote:
> Il giorno martedì 8 agosto 2017 09:44:14 UTC+2, Claude ha scritto:
>
>> Credo sia lo stesso sensore della d750. A qualsiasi iso non c'è paragone.
>
> No, ho avuto la D610 e ora ho la D750 e il sensore è diverso, molto
> diverso: quello della D750 è migliorato in tutto: DR e tenuta ad alti ISO su
tutto.
>
> Shape
>

Guardando qui non pare ma se lo dici tu :)

https://www.dxomark.com/Reviews/Nikon-D750-Sensor-Review-Another-Nikon-sensor-in-the-DxOMark-top-10/Nikon-D750-vs-D810-vs-D610-Nikon-D810-still-the-king-of-DSLR-image-quality

--
Inviato da iPad
Shape 9 Ago 2017 08:58
Il giorno martedì 8 agosto 2017 12:29:10 UTC+2, Claude ha scritto:
> Shape <francesco.galdieri@nomail.com> wrote:
>> Il giorno martedì 8 agosto 2017 09:44:14 UTC+2, Claude ha scritto:
>>
>>> Credo sia lo stesso sensore della d750. A qualsiasi iso non c'è paragone.
>>
>> No, ho avuto la D610 e ora ho la D750 e il sensore è diverso, molto
>> diverso: quello della D750 è migliorato in tutto: DR e tenuta ad alti ISO
su tutto.
>>
>> Shape
>>
>
> Guardando qui non pare ma se lo dici tu :)
>
>
https://www.dxomark.com/Reviews/Nikon-D750-Sensor-Review-Another-Nikon-sensor-in-the-DxOMark-top-10/Nikon-D750-vs-D810-vs-D610-Nikon-D810-still-the-king-of-DSLR-image-quality
>

Lo scrivo in buona fede (non cerco flame ;) ) e dopo un utilizzo praticamente
giornaliero molto intenso, facendo matrimoni. Considera che con la D610 non
potevo spingermi oltre i 3200 ISO se volevo una foto "pulita" e già arrancavo,
con la D750 arrivo anche a 12800 ISO, se ne ho bisogno, ma i 6400 ISO sono
perfettamente utilizzabili.
Tra l'altro la D610 è limitata a 6400 ISO, la D750 arriva fino a 12800 ISO
(parlo di valori nativi), quindi la differenza tra le due fotocamere c'è.
Prova a guardare qui inserendo la D610 a confronto e vedrai che la resa è
differente: https://www.dpreview.com/reviews/nikon-d750/13

Shape
Elwood 9 Ago 2017 09:22
On Wednesday, August 9, 2017 at 8:58:22 AM UTC+2, Shape wrote:
se volevo una foto "pulita" e già arrancavo, con la D750 arrivo anche a 12800
ISO, se ne ho bisogno, ma i 6400 ISO sono perfettamente utilizzabili.
> Tra l'altro la D610 è limitata a 6400 ISO, la D750 arriva fino a 12800 ISO
(parlo di valori nativi), quindi la differenza tra le due fotocamere c'è.
> Prova a guardare qui inserendo la D610 a confronto e vedrai che la resa è
differente: https://www.dpreview.com/reviews/nikon-d750/13

In realtà la foto D610 è meno definita della D750 anche a 100ISO
Può essere che il fuoco sia leggermente sfasato per la D610?

Comunque a ISO6400 non vedo differenze sostanziali:
http://imgur.com/a/IKO68

A parte il fatto che la 750 sia più definita in partenza.

--
Elwood (Peter S.)
maurino 9 Ago 2017 10:24
Il 31/07/2017 15:42, Elwood ha scritto:
> On Monday, July 31, 2017 at 2:24:26 PM UTC+2, Peter & Pan © wrote:
>
>> Tropicalizzazione non è sinonimo di impermeabilizzazione a livello di
>> scafandro, se la macchina viene esposta alla pioggia i rischi che si
>> danneggi ci sono. E' solo un trattamento interno, completato in alcuni
>> casi, da guarnizioni e teso ad evitare che si sviluppino muffe cosa
>> possibile nei climi tropicali ad alta percentuale di umidità.
>
> Detto questo, la tropicalizzazione Olympus è notoriamente superiore a quella
di altre marche.
> Io ho usato la EM5 Mk2 in islanda sotto l'iradid***** di pioggia, e non ha
fatto una piega :)
>

ci sono filmati sul web in cui si lava tranquillamente la olympus e-3 ed
e-5 sotto il rubinetto dal fango. Personalmente ci sono stato per ore
sotto pioggia battente, una volta anche sotto una cascatella.

--
mauro
Shape 9 Ago 2017 10:25
Il giorno mercoledì 9 agosto 2017 09:22:27 UTC+2, Elwood ha scritto:
> On Wednesday, August 9, 2017 at 8:58:22 AM UTC+2, Shape wrote:
> se volevo una foto "pulita" e già arrancavo, con la D750 arrivo anche a
12800 ISO, se ne ho bisogno, ma i 6400 ISO sono perfettamente utilizzabili.
>> Tra l'altro la D610 è limitata a 6400 ISO, la D750 arriva fino a 12800 ISO
(parlo di valori nativi), quindi la differenza tra le due fotocamere c'è.
>> Prova a guardare qui inserendo la D610 a confronto e vedrai che la resa è
differente: https://www.dpreview.com/reviews/nikon-d750/13
>
> In realtà la foto D610 è meno definita della D750 anche a 100ISO
> Può essere che il fuoco sia leggermente sfasato per la D610?

Mi pare strano che in un test del genere sbaglino una cosa così basilare.

> Comunque a ISO6400 non vedo differenze sostanziali:
> http://imgur.com/a/IKO68
>
> A parte il fatto che la 750 sia più definita in partenza.

Siete liberi di non credermi, ma nell'utilizzo normale la differenza c'è e come
:)
Tant'è che, quando ancora avevo una D610 e una D750 (ora ho due D750) ero
costretto a usare la focale più lunga su quest'ultima, perché solo con la D750
potevo salire con gli ISO.

Shape
Shape 9 Ago 2017 14:32
Il giorno mercoledì 9 agosto 2017 09:22:27 UTC+2, Elwood ha scritto:
> On Wednesday, August 9, 2017 at 8:58:22 AM UTC+2, Shape wrote:
> se volevo una foto "pulita" e già arrancavo, con la D750 arrivo anche a
12800 ISO, se ne ho bisogno, ma i 6400 ISO sono perfettamente utilizzabili.
>> Tra l'altro la D610 è limitata a 6400 ISO, la D750 arriva fino a 12800 ISO
(parlo di valori nativi), quindi la differenza tra le due fotocamere c'è.
>> Prova a guardare qui inserendo la D610 a confronto e vedrai che la resa è
differente: https://www.dpreview.com/reviews/nikon-d750/13
>
> Comunque a ISO6400 non vedo differenze sostanziali:
> http://imgur.com/a/IKO68

Mi è venuta in mente una cosa.

I risultati dipendono dalle condizioni in cui sono state scattate quelle foto.
Una cosa è stare in un ambiente ben illuminato (come credo sia quello dei test
in laboratorio), scattare a 100 ISO e poi usare tempi più veloci per arrivare a
scattare con 3200/6400 ISO (se controlli i dati EXIF delle varie prove, è
proprio così che hanno agito).
Un'altra cosa è invece ridurre la luce ambiente e scattare, a parità di tempi,
a ISO superiori.

Se nel primo caso la differenza di risultato tra i due sensori può non essere
visibile, perché c'è luce sufficiente a non mettere in crisi i sensori, nel
secondo caso invece risulta palese la superiorità del sensore della D750
rispetto a quello della D610.

Mi dispiace di non avere più una D610 con cui fare qualche prova, ma vi
assicuro che, nelle condizioni di scarsa luminosità, di differenza ce n'è, e
pure tanta.

Shape
Elwood 9 Ago 2017 15:00
On Wednesday, August 9, 2017 at 2:32:57 PM UTC+2, Shape wrote:

> I risultati dipendono dalle condizioni in cui sono state scattate quelle foto.
Una cosa è stare in un ambiente ben illuminato (come credo sia quello dei test
in laboratorio), scattare a 100 ISO e poi usare tempi più veloci per arrivare a
scattare con 3200/6400 ISO (se controlli i dati EXIF delle varie prove, è
proprio così che hanno agito).

Ok, ti credo senz'altro che la tua esperienza dica che D750 ha un DR migliore,
agari - sensore a parte - anche quello che c'è attorno al sensore può fare la
differenza.
Intendevo solo che, guardando al link che tu stesso avevi indicato come
esemplificativo, non notavo differenze.

Io ho la 750, e poco mi cale della 610 :-D
Ho abbastanza a cui pensare per il richiamo dell'otturatore :-/

--
Elwood (Peter S.)

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

La Fotografia Digitale | Tutti i gruppi | it.arti.fotografia.digitale | Notizie e discussioni fotografia digitale | Fotografia digitale Mobile | Servizio di consultazione news.